Mantón de Manila

Pittura di George Apperley

In tema di baile flamenco, di Cañtinas in generale e di Alegrías nello specifico non può mancare una piccola digressione dedicata al Mantón, accessorio per il baile di assoluta bellezza, nonchè strumento che prevede grande maestria nell’esecuzione e attualmente studiato in apposite classi in Spagna e nel resto del mondo.
Originariamente il Mantón de Manila viene dalla Cina, ma deve il suo nome alla capitale della ex colonia spagnola delle Filippine, Manila appunto, dove le navi spagnole facevano tappa prime di rientrare in Spagna cariche di prodotti durante il XVI secolo.
Si tratta di un enorme scialle di seta ricamato a mano, di forma quadrata che viene indossato e utilizzato nel baile piegato a metà e figurando come un triangolo. I temi rappresentati attualmente sono fiori e uccelli, nel tentativo di rendere autoctono il prodotto, ma erano inizialmente realizzati con temi tipicamente e tradizionalmente cinesi: dragoni, pagode e bambù. I fiori hanno significati diversi: giglio-purezza, margherita-impazienza, rosa-segreto, girasole-fedeltà. Sempre in Spagna furono inseriti i flecos, le frangie.

Questi i principali tipi di Mantón:

Tradicional: Adornato da disegni spessi ma delicati, era solito essere ricamato con colori nero e avorio.

Isabelinos: I quattro angoli ricamati e il centro vuoto o punteggiato da piccoli bouquet floreali.

De Cigarreras: Con grandi rose di tono vivo.

De Pajarós: Uccelli colorati e piccoli gruppi di rose e fiori per completare il disegno. Per ricamare il corpo e le ali del passero si era soliti utilizzare seta pura o mista.

De Rosas: Tutto il Mantón ricamato con rose di diversi colori e grandezze.

 Per quanto riguarda la dimensione, un mantón deve almeno coprire le spalle e le braccia, quando incrociato intorno al busto. Quelli volti al baile sono molto grandi e decorati in modo da donare ancora più lucentezza ai movimenti visibili nella danza.
Fu indossato da donne di ceto alto, come anche comunemente da donne di classi sociali inferiori, fino a quando non passò di moda rimanendo comunque legato al baile flamenco. Attualmente può essere utilizato in situazioni particolarmente eleganti.
Il baile con Mantón andò perfezionandosi nel periodo legato all’apparizione del flamenco nei teatri; un esempio fu Blanca de Rey, con la sua famosa Soleá del Mantón negli anni ’80. Inoltre fu indossato da Pastora Imperio e da una meravigliosa Matilde Coral, che più che accompagnarsi con questo oggetto, vi fluttuava dentro con grande armonia.  Ricordiamo in epoche precedenti La Mejorana e La Macarrona e come loro molte delle bailaoras e cantaoras dello stesso periodo storico. Una delle attuali che propone immancabilmente un baile accompagnato da Mantón è Maria Pagés. Qui sotto  proponiamo Eva la Yerbabuena, e a seguire Blanca del Rey.

Fonti web:

  • WikiPedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: